Il futuro della SEO

Raccontato dagli speaker di Advanced SEO Tool 2023

Abbiamo chiesto agli speaker dell'ultima edizione di Advanced SEO Tool di condividere con noi la loro prospettiva sul futuro della SEO. Per farlo, abbiamo posto loro tre domande:

  1. Come sta impattando l’AI nel tuo lavoro quotidiano?

  2. Cosa porterà di nuovo il tuo speech in questa edizione di Advanced SEO Tool?

  3. Cosa ti aspetti che succederà l'anno prossimo nel mondo della SEO?

1. Come sta impattando l’AI nel tuo lavoro quotidiano?


Davide Altamura
Nel lavoro uso quasi quotidianamente sistemi generativi di testo, in particolare ChatGPT di OpenAI, che trovo uno strumento molto utile in ambito SEO come supporto alla costruzione di parti di contenuto, meta tag, traduzioni e codice. ecc.
Questo utilizzo mi permette di velocizzare alcuni task ripetitivi o a minor valore aggiunto, che spesso sono anche quelli che richiedono più tempo.
Sui sistemi di generazione di immagini, per ora ho fatto solo qualche esperimento, ma non ho ancora usato questi output "in produzione".
Fuori dal contesto lavorativo, invece, non sento (ancora) l'esigenza di usare AI per altre cose, ma sono indubbiamente curioso di vedere quali evoluzioni ci saranno in futuro.
Davide Altamura

Unozerolab
Demetrio Orecchio
Dopo una prima fase bulimica in cui si pensava che tutto si potesse fare con l'AI adesso ho trovato un buon compromesso ed uso l'AI per fare operazioni a basso valore aggiunto supervisionando l'output che ottengo. Sfrutto quindi l'AI per velocizzare molte operazioni che prima facevo manualmente.
Demetrio Orecchio

Head of Technical SEO & Analytics Manager at Nucleus
Elisa Contessotto
Per ora con tanto studio: mi trovo in una fase esplorativa per acquisire una maggior consapevolezza operativa nell'uso dell'AI. Nel mio lavoro quotidiano utilizzo l'AI per la generazione di bozze o elenchi puntati: un buon punto di partenza per sviluppare o organizzare dei contenuti.
Elisa Contessotto

Formatrice presso SEOZoom
Gabriele Pantaleo
L'AI sta sicuramente rivoluzionando il modo di lavorare in ambito digital, ma occorre utilizzarla con saggezza. Attualmente l'AI mi permette di dare una notevole accelerazione per la rielaborazione di testi, formattazione html, inserimento di keyword, ricerca di contenuti (dove è possibile, grazie all'uso di particolari plugin che connettono Chat-GPT all'online), riassunti, scrittura di procedure e molto altro.
Gabriele Pantaleo

Consulente SEO
Laura Copelli
Ho cominciato ad utilizzarla bene e seriamente durante le ferie, avendo avuto il tempo per testarla. Attualmente la uso per i piani editoriali, i testi dei post e per controllare refusi nei testi. Inoltre la uso per migliorare testi di ogni tipo quando non mi convincono.
Laura Copelli

SEO Specialist
Luca Olovrap
L'intelligenza artificiale ha rivoluzionato il mio modo di lavorare. Utilizzando GPT-4, sia attraverso ChatGPT che via API, ho trasformato e velocizzato gran parte delle mie attività lavorative quotidiane. Lo utilizzo come assistente personale, aiutandomi nella generazione di codice, semplificando compiti e offrendo supporto nella risoluzione di problemi. La grande differenza, per me, l'ha fatta anche su generazioni massive di testi e analisi di grandi quantità di dati. Ha complessivamente migliorato la mia produttività e la mia conoscenza.
Luca Olovrap

Consulente e Formatore SEO
Michele De Capitani
Moltissimo, tanto che ho scritto un libro che parla proprio di questa incredibile opportunità nel marketing e per espandere il business.
Siamo di fronte ad un cambiamento epocale, così come è successo con internet 30 anni fa... Solo che internet viaggiava alla velocità dei Media di quell’epoca, mentre questa tecnologia viaggia alla velocità di internet, per tanto la rivoluzione avverrà in pochi mesi, non in decenni.
Michele De Capitani

Founder of Web Leaders Srl
Pamela Gacioppo
L'Intelligenza Artificiale sta facilitando alcune delle attività tecniche parte della mia routine lavorativa quotidiana. Sto sfruttando questa tecnologia per accelerarne lo svolgimento. In particolare, utilizzo l'IA come supporto per generare rapidamente script, regex e altre regole che sono essenziali per il mio lavoro con vari software e strumenti come ScreamingFrog, OnCrawl e Google Spreadsheet.
Inoltre, sto attualmente esplorando l'applicazione dell'IA nelle fasi di brainstorming e copywriting SEO nel settore della moda. Questo permette di esplorare varie idee e ricevere suggerimenti di scrittura basati su prompt personalizzati costituiti da informazioni esclusive relative ai vari brand (tone of voice, informazioni di prodotto, USP, ecc...), dati e analisi di tendenze. In generale, l'IA sta contribuendo a rendere il mio lavoro più efficiente ed efficace riducendo il tempo da dedicare a task ripetitive e permettendomi di concentrarmi su attività ad alto valore aggiunto.
Pamela Gacioppo

SEO Tech Lead di GA Agency
Simone Muscogiuri
Ha velocizzato molto alcuni processi operativi ma ancora l’uso che ne faccio è ridotto in rapporto al reale potenziale
Simone Muscogiuri

Nucleus

2. Cosa porterà di nuovo il tuo speech in questa edizione di Advanced SEO Tool?


Davide Altamura
Il mio speech esamina una delle più impattanti penalizzazioni di Google, che non capita di vedere tutti i giorni, tramite l'esperienza diretta del sito Scoprolo. Dalle varie fasi analizzate, derivano alcune considerazioni che vanno oltre quello che possiamo trovare sulla Guida di Search Console e che sappiamo solo a livello teorico. Quanto indicato nel case study diventa un supporto utile per chiunque abbia necessità di gestire un'azione manuale con più consapevolezza e senza andare nel panico
Davide Altamura

Unozerolab
Demetrio Orecchio
Cercheremo di capire quali sono gli elementi che influiscono maggiormente sulla scansione dei contenuti pubblicati. Il dipende è sempre dietro l'angolo ma spero di riuscire a dare una visione ampia e da più punti di vista.
Demetrio Orecchio

Head of Technical SEO & Analytics Manager at Nucleus
Elisa Contessotto
Quest'anno ad Advanced SEO Tool porterò un workflow strategico con il caso studio di una piccola landing page. Vorrei che fosse un'occasione - anche per chi non ha molte possibilità per sperimentare - per condividere in che modo si possa costruire tanto, con poco!
Elisa Contessotto

Formatrice presso SEOZoom
Gabriele Pantaleo
Il mio speech nasce da un bisogno preciso, ovvero capire se i contenuti generati da AI si indicizzano e si posizionano meglio o peggio o in modo indifferente rispetto ad un contenuto scritto manualmente. Il risultato ci aiuterà a capire se l'utilizzo delle AI possono velocizzare la creazione dei contenuti, senza temere delle penalizzazioni.
Gabriele Pantaleo

Consulente SEO
Laura Copelli
Il mio test non è nulla di tecnico o difficile.
Ma mi presenterò come la paladina dei copywriter e porterò la consapevolezza di quanto questa categoria sia bistrattata e mal pagata.
Vorrei sensibilizzare le persone.
Laura Copelli

SEO Specialist
Luca Olovrap
Il mio intervento ad Advanced SEO Tool porterà l'applicazione dell'intelligenza artificiale coniugata all'uso delle nostre conoscenze, permettendoci di automatizzare, con le stesse analisi e procedure, un processo che abbiamo sempre svolto manualmente.
Luca Olovrap

Consulente e Formatore SEO
Michele De Capitani
Il mio speech permetterà di capire come le basi della nostra conoscenza devono essere profonde per affrontare le sfide del futuro. Radici corte si sradicano facilmente.
Michele De Capitani

Founder of Web Leaders Srl
Pamela Gacioppo
Il mio intervento si focalizza sull'importanza di una pianificazione attenta e sulla gestione efficace di una migrazione SEO. Questo argomento è di fondamentale importanza per evitare potenziali rischi, come la perdita di posizioni nei risultati di ricerca e la diminuzione del traffico, durante una migrazione del sito web. L'obiettivo principale è fornire valore aggiunto ai clienti attraverso un miglioramento immediato delle prestazioni organiche del loro sito web già a partire dal giorno della migrazione. La mia presentazione si distingue per l'approfondimento di queste tematiche e per l'offerta di soluzioni concrete per affrontare con successo questa complessa operazione.
Pamela Gacioppo

SEO Tech Lead di GA Agency
Simone Muscogiuri
Se consideriamo come nuovo l’intelligenza artificiale probabilmente poco ma proverò a rispondere a dei quesiti che ci siamo sempre chiesti e a cui pochi, che io sappia, hanno provato a rispondere se non con teorie prive di prove concrete.
Simone Muscogiuri

Nucleus

3. Cosa ti aspetti che succederà l'anno prossimo nel mondo della SEO?


Davide Altamura
I segnali di quello che dobbiamo aspettarci l'anno prossimo nel mondo della SEO, sono già abbastanza chiari: evoluzione della qualità del content e intelligenza artificiale.
In particolare dovremo comprendere come sarà integrata l'AI nella ricerca organica di Google e come impatterà sulla SERP rispetto alle diverse ambiti di ricerca, sul comportamento degli utenti e quindi sul nostro lavoro di SEO.
In modo trasversale, sul fronte analytics, GA4 e il tema della privacy continueranno a rendere l'approccio all'analisi del dato sempre più dinamico e customizzato, influendo anche sulla definizione e la valutazione della strategia SEO.
Davide Altamura

Unozerolab
Demetrio Orecchio
La search generativa avrà un impatto importante. Già vediamo nei mercati esteri come sia diventata rilevante. Si perderà completamente l'abbinata posizione/CTR, che già da tempo ha cominciato ad essere debole e dovremo trovare una nuova metrica considerando lo snippet generativo come una posizione -1. Dovremmo quindi capire come misurare nuovamente le posizioni in SERP e studiare le nuove strategie per apparire in questa nuova posizione. Una bella rivoluzione.
Demetrio Orecchio

Head of Technical SEO & Analytics Manager at Nucleus
Elisa Contessotto
Sarà interessante vedere più da vicino in che modo Google valuterà i siti web con un aumento dei contenuti AI. Il mio timore? Che tutto si stia appiattendo. La mia speranza? Che l'unicità e l'impegno abbiano la meglio.
Elisa Contessotto

Formatrice presso SEOZoom
Gabriele Pantaleo
L'introduzione dei contenuti generati da AI e le risposte di Google alle ricerche informative leveranno spazio ai contenuti dei siti web. Sarà interessante capire se il CTR dei contenuti organici si manterranno alti e se ci saranno dei movimenti da parte di Google anche in piano advertising. Chi fa SEO non potrà più evitare questa evoluzione e dovrà lavorare su altri fronti, come il branding e la generazione di contenuti qualitativamente migliori.
Gabriele Pantaleo

Consulente SEO
Laura Copelli
Credo che l'AI permetterà di creare contenuti di ogni tipo (immagini, video, testi) come già sta facendo. Mi aspetto un livello di qualità sempre più alto. Questo però potrebbe appiattire un po' tutti i canali (social, web) un po' come è avvenuto con le grafiche sui social fatte con Canva: si riconoscono subito. Ma anche nella content SEO ci sarà un appiattimento, perché i testi verranno creati SEO oriented con l'AI, quindi il web verrà invaso di contenuti che potenzialmente Google dovrà indicizzare e posizionare bene. Ci sarà una sportante e profonda selezione di tutti i ruoli legati al digital, sopravviveranno solo i più bravi o quelli che meglio sanno adattarsi (io faccio parte della seconda categoria). Quindi gli scenari che immagino sono 3:
1) Il web si riempie di testi di qualità, perciò scalare le SERP sarà molto più difficile, perché i prompt diventeranno:
"chatGPT, analizza il testo di questo competitor e modifica il mio testo in modo che sia più ricco, interessante, di valore: usa le keyword del competitor ma aggiungine altre, in modo da superarlo in SERP".
Quindi differenziarsi sarà il vero segreto (non che non lo sia oggi, ma diventerà vitale).
2) Google impara a riconoscere i testi fatti con l'AI e non li indicizza più: non so perché dovrebbe farlo ma questo farebbe tornare tutto prima dell'avvento di chatGPT.
3) Infine ricordiamoci che molti siti stanno bloccando il bot di chatGPT. Se lo faranno tutti i siti autorevoli, cosa pescherà chatGPT?
Quindi potrebbe esserci un crollo di utilizzo della piattaforma, come è avvenuto per ClubHouse, e tutto tornerebbe come prima.
Laura Copelli

SEO Specialist
Luca Olovrap
Penso che nasceranno sempre più strumenti funzionali alla semplificazione e all'automazione delle comuni procedure che un SEO svolge quotidianamente, grazie alle già esistenti integrazioni tra i vari strumenti di analisi dei dati.
Luca Olovrap

Consulente e Formatore SEO
Michele De Capitani
Credo che ci sarà un’esplosione di contenuti generati dall’AI, pertanto il motore di ricerca dovrà adeguarsi per trovare una soluzione di non penalizzazione di quei contenuti ma di esposizione.
Intendo dire che troverà, un po’ come già fanno le altre piattaforme, la soluzione di mostrare risultati di valore ma a rotazione... Distribuendo così il traffico e la visibilità in modo equo.
Michele De Capitani

Founder of Web Leaders Srl
Pamela Gacioppo
Il campo della SEO è in costante evoluzione. Uno dei principali driver di cambiamento dell'ultimo periodo è senza dubbio l'ampia diffusione e l'integrazione dell'Intelligenza Artificiale nelle diverse piattaforme e motori di ricerca. Questo sta portando all'emergere di nuove abitudini di ricerca da parte degli utenti e alla sperimentazione di nuove funzionalità che mirano a integrare in modo organico l'IA nello user journey. Un aspetto significativo da considerare è l'impatto che la SGE potrebbe avere sulla struttura delle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP). Questa nuova esperienza di ricerca potrebbe cambiare radicalmente il modo in cui gli utenti interagiscono con le informazioni online. Le SERP stanno diventando sempre più ricche di contenuti, consentendo agli utenti di trovare informazioni dettagliate e confrontare vari risultati direttamente sui motori di ricerca stessi.
Questa tendenza potrebbe avere implicazioni significative per i siti web, soprattutto per gli e-commerce. Potrebbe diventare essenziale ottimizzare la visibilità dei prodotti direttamente nelle SERP e garantire che le informazioni siano presentate in modo chiaro e attraente per gli utenti che effettuano ricerche. Nel complesso, aspettiamo di vedere come questi cambiamenti saranno recipiti e come cambierà l'esperienza dell'utente nelle SERP.
Pamela Gacioppo

SEO Tech Lead di GA Agency
Simone Muscogiuri
Un accesso sempre più semplice, ampio e integrato all’AI.
Simone Muscogiuri

Nucleus

SEGUICI SUI SOCIAL

#advSEOtool

Linkedin Facebook

Special AI Edition a 499€+iva solo fino al 29/02